PATTI SMITH VOLEVA CANTARE AL SACRO MONTE

PATTI SMITH VOLEVA CANTARE AL SACRO MONTE

Al 21 giugno 2019 il rettore del Sacro Monte riceve un messaggio dove viene comunicato il desiderio di un concerto al Sacro Monte con Patti Smith: ecco il primo messaggio

Gentile rettore,

Sono Rita Zappador e lavoro da piu’ di 20 anni con Patti Smith.

Sono sicura che la conoscere’ ma per sua conoscenza le allego l’articolo uscito di recente sull’Osservatore Romano su di lei perche’ credo la descriva meglio di molte mie presentazioni.

Patti sara’ in Italia a fine novembre-inizi dicembre per un tour acustico speciale in duo (lei piu’ il suo chitarrista), come a lei piace fare sotto Natale, quando si permette di presentare un programma sempre originale dal suo repertorio ma anche qualche lettura poetica, qualche canzone natalizia, qualche brano piu’ intimo.

Vorrei poterle mostrare il Sacro Monte e organizzarle un concerto errato li’, forse e’ un’idea ardita ma Patti si esibisce regolarmente nelle Chiese.

Chiaramente e’ necessario che ci sia un biglietto di ingresso altrimenti nessuno riuscirebbe a rientrare delle spese ma di solito questo non e’ un problema insormontabile avendolo gia’ fatto tante volte anche in basiliche molto importanti.

La data potrebbe essere venerdi’ 29 novembre 2019.

Spero di potere avere sue notizie,

Nel frattempo colgo l’occasione per porgerle i miei migliori saluti

Rita Zappador

 

Il 22 giugno il rettore comunica le difficoltà per la riuscita di un simile concerto

 

Gentile Rita, grazie di aver pensato a noi per il concerto, ma purtroppo i concerti al Sacro Monte sono poco frequentati soprattutto in novembre e mesi invernali.

Cordialmente

Padre Giuliano Temporelli

 

Nello stesso giorno arriva al rettore un nuovo messaggio

Buonasera caro Giuliano,

il nome di Patti Smith ha un traino che va oltre l’eventuale distanza.

Abbiamo fatto concerti in abbazie quasi sperdute e erano sempre gremite, come è giusto che sia vista la popolarità dell’artista.

Quindi non penserei a questo ostacolo perché se debitamente pubblicizzato, un venerdì sera e’ senz’altro praticabile le per chi viene da fuori.

Spero di averla Convinta,

Attendo sue

Cordialmente

Rita Zappador

Dopo qualche giorno arriva al rettore una telefonata della stessa Rita Zappador. Vengono messe davanti le opportunità ma anche le difficoltà per un simile concerto nella Basilica del Sacro Monte. Sarà il numero esiguo di posti della Basilica a convincere la signora Zappador sulla impossibilità di svolgere al Sacro Mote il concerto. Il rettore a questo punto propone l’idea di prendere contatto con il comune di Varallo, abituato a simili concerti ( stava per iniziare l’Alpàa). In città il 29 novembre non avrebbe costituito problemi; inoltre c’erano più strutture che al Sacro Monte. La signora Zappador annuncia di voler telefonare al sindaco di Varallo assicurando comunque che avrebbe portato la cantante a visitare il Sacro Monte.

La redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *