VEGLIA PASQUALE ALLA PIEVE DI SANTA MARIA DI NAULA

VEGLIA PASQUALE ALLA PIEVE DI SANTA MARIA DI NAULA

La vigilia di Pasqua è stata solennizzata nella pieve di Santa Maria di Naula con la Veglia pasquale, cuore della liturgia dei cristiani. La celebrazione del lucernario iniziale è sempre particolarmente suggestiva: fuori della chiesa viene acceso un fuoco divampante, dal quale il sacerdote, Monsignor Gianluca Gonzino, accende il nuovo cero pasquale, simbolo della luce, che rimanda anche alla luce interiore dello Spirito, portata da Cristo. Il cero viene poi calato nell’acqua benedetta, ulteriore segno di grazia e benedizione. La stessa acqua verrà utilizzata per benedire le case ed amministrare il sacramento del battesimo, come segno di autentica rigenerazione. Al rinnovo delle promesse battesimali, è seguita la Liturgia Eucaristica, che si è conclusa con la benedizione.

Si ringraziano la fabbricera Bianca Bosonotto e le sue collaboratrici, in particolare Mariella Piasio, che mantengono la chiesa pulita e la arricchiscono di fiori sempre freschi; grazie anche a Renzo Bedolis che concede lo spazio antistante il recinto sacro per parcheggiare le auto negli orari delle funzioni, permettendo anche alle persone con difficoltà deambulatorie di poter accedere alla Pieve, che continua a vivere grazie ai fedeli e alle attenzioni che le vengono riservate.

 

Piera Mazzone

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *